Per conquistare la democrazia in Venezuela (versiòn italiano Comunicado 6/1/2013; Marìa Corina Machado. declaraciòn a CNN

9 Ene

Venezuela buenas razones 2002 2011Apreciados compatriotas,
acojamos la solidariedad que nos manifiesta la Asociaciòn Radical Adelaide Aglietta de la ciudad de Turìn (Italia). Nuestro agradecimiento.
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
Declaraciones recientes de Marìa Corina Machado
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
En estos momentos tan aciagos por lo que atraviesa nuestra amada Venezuela, nuestra voz se deja oír para afirmar que desde la Constitución vigente, la NOviolencia, rechazamos radicalmente toda posición, de cualquier lado que venga, que desfavorezca el clamor de la mayorìa de los venezolanos por la recuperación de la democracia. El régimen felón miente, amedranta y siembra odios y divisiones en el seno del noble pueblo venezolano; más aùn así y a pesar de todos los pesares, ese barco robolucionario se hundirà con el peso de la verdad con la fuerza del satyagraha, con la NOviolencia, la reconquista de la Repùblica y la fuerza y la valentía de un pueblo adalid y amante de la libertad que representa el “Gloria al Bravo Pueblo que el yugo lanzó” y todo lo que eso implica.
Gracias y seguimos orando por Venezuela, la más eficaz y clandestina de todas las acciones.
Dios los bendiga.
Blanca Briceno
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Per conquistare la democrazia in Venezuela
Di fronte alla delicata congiuntura politico costituzionale nella quale si trova il Venezuela oggi e la imperante necessità di conoscere la verità ufficiale sullo stato di salute del rieletto capo del potere esecutivo; a fronte del vuoto di potere che si potrebbe presentare dalla sua non assunzione dell’incarico il prossimo 10 gennaio 2013 (come esige la Costituzione del Venezuela), si potrebbe verificare la circostanza di un’assenza di potere (art. 231);
1. Dichiariamo con profonda preoccupazione che sino ad oggi non esiste bollettino medico ufficiale che attesti lo stato di salute del presidente e che ciò ha generato un’ondata di voci non controllate.
2. esprimiamo il nostro incondizionato appoggio ai meccanismi legislativi previsti nella Costituzione Nazionale per risolvere l’assenza del presidente eletto e del presidente della repubblica, la cui violazione significherebbe la rottura dell’ordine costituzionale e dell’ordine democratico.
3. Rifiutiamo tassativamente qualsiasi manovra che possa mettere a repentaglio la stabilità e la sicurezza della Nazione e condanniamo altresì l’ingerenza straniera cubana sulla sovranità nazionale venezuelana, ciò significherebbe la sottomissione della nostra nazione ad una potenza straniera, come si può dedurre dal cosiddetto “patto dell’avana.”
4. Ricordiamo all’opinione pubblica che l’articolo 231 della Magna Carta del Venezuela è chiaro e non richiede nessun esercizio di interpretazione, motivo per il quale il presidente eletto della repubblica deve prestare giuramento davanti all’Assemblea Nazionale il prossimo 10 di gennaio e che è compito dei venezuelani risolvere qualsivoglia assenza permanente del presidente eletto mediante elezioni libere, trasparenti e oneste; ciò obbliga i nostri dirigenti politici ad esigere dalconsiglio nazionale elettorale (cne) l’applicazione delle necessarie misure ad hoc.
5. Osserviamo con preoccupazione che alcuni media stranieri e internazionali riflettono una versione distorta della situazione politica che attraversa il paese ignorando la complessità delle nostre realtà e l’aspirazione della maggioranza dei venezuelani a risolvere la situazione attuale mediante i meccanismi costituzionali e il dialogo.
6. Esprimiamo il nostro più grande dissenso con l’informazione appara su La Stampa del giorno 4 gennaio 2013 sulla situazione che vive il paese e che riporta solo il punto di vista ufficiale e ignora i meccanismi costituzionali e lo sforzo dell’opposizione affinché la situazione si risolva nel migliore dei modi.
7. Rifiutiamo ogni posizione che non favorisca la tendenza verso il recupero della democrazia e diciamo NO a qualsiasi tentativo di colpo di stato nel Venezuela.
8. Promuoviamo la lotta nonviolenta di liberazione e democratizzazione del Venezuela ricordando che strage di diritto e strage di persone vanno di pari passo, come dimostra ampiamente la storia del Venezuela degli ultimi anni.
Igor Boni, presidente Associazione radicale Adelaide Aglietta
Consuelo Briceno Canelón, presidente ad honorem Asociación Universitaria Interamericana (A.U.I.) Caracas, Foro Siglo XXI (Italia), Grupo AiresVen, “Caminos de Libertad”
Blanca Briceno por Foro Siglo XXI (Italia); militante del Partido Radical Noviolento Transnacional Transpartido; Asociación Radical Enzo Tortora (Milano, Italia) Asociación Radical Adelaide Aglieta (Torino, Italia) cel. 3331224200
Maria Grazia Silvi Antonini per Foro Siglo XXI (Italia)
Silfredo Naveda, Luis Deffit, Mai Angelica Bonilla Perez por “Caminos de Libertad”
Milafros Gil Quintero, Libertad Salomé (Grupo de Avignon II)
María Teresa Arias, Víctor Rodríguez Cedeño por Grupo AiresVen
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
http://www.associazioneaglietta.it/2013/01/09/per-conquistare-la-democrazia-in-venezuela/
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
Versiòn en español
https://grupoairesven.wordpress.com/2013/01/06/comunicado-airesven-6-de-enero-de-2013/
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<MArìa Corina Machado en CNN
http://www.youtube.com/watch?v=KgNiNpIbPqU&feature=youtu.be Marìa Corina Machado

Anuncios

2 comentarios to “Per conquistare la democrazia in Venezuela (versiòn italiano Comunicado 6/1/2013; Marìa Corina Machado. declaraciòn a CNN”

  1. leonarda boidi enero 14, 2013 a 1:44 pm #

    considerato il fatto che il Venezuela si trova alleato e circondato da nazioni di vera sinistra (in brasile c’è un’ex-terrorista al governo) che appoggiano le decisioni cubane-venezuelane, che gli usa attualmente non vogliono intromettersi, che l’ue dimostra, purtroppo e contro la sua storia, menefreghismo nei confronti del sudamerica, che chavez è stato eletto dal popolo, mi sembra più che opportuno rivolgersi all’onu per richiedere la verità sulle condizioni di chavez. un abbraccio leonarda

    • Grupo AIRESVEN enero 15, 2013 a 7:35 pm #

      Gracias Leonarda,
      ese es el camino que estamos por recorrer. Ya la instancia a la OEA fué solicitada,
      esperamos respuestas.
      Chiarissima la tua risposta, eccelente.
      Un abbraccio
      Blanca Briceno

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: